Università Padova elegge dopo 800 anni primo Rettore donna

Daniela Mapelli è la prima donna ad essere eletta rettrice dell’Università di Padova. Coprirà il sessennio 2021-2027, proprio in concomitanza con gli 800 anni dell’ateneo.

La Magnifica Rettrice, è oggi una Mamma di due figli, ha 55 anni ed è nata a Lecco, qui si è laureata ed è titolare della Cattedra di Psicologia.  Interessante notare, che il “duello” per il rettorato non è stato come si può pensare contro un Docente, ma piuttosto contro un’altra donna, Patrizia Marzaro, professoressa ordinario di Diritto amministrativo.

    Così come da  protocollo, al termine della votazione si è proceduto allo scrutinio in modalità telematica al quale hanno presenziato nell’Archivio Antico del Palazzo Bo il decano, Professor Francesco Baldassarri, la Commissione tecnica e i candidati. Il Magnifico rettore è stato eletto tra le professoresse e i professori ordinari di ruolo in servizio nell’Università di Padova che assicurino un numero di anni di servizio almeno pari alla durata del mandato, prima del pensionamento.

   La Prof.sa Mappelli dopo lo scrutinio ha esordito dicendo che “Mai come ora, in questi momenti, i ritratti degli uomini che hanno guidato l’Università di Padova, che accompagnano l’entrata in sala della Basilica, mi sembrano restituire vividamente le loro storie, i loro pensieri, le loro speranze. Chissà se nel momento dell’elezione erano commossi, così come sono io, o magari sentivano già forte il senso di una dolce responsabilità, quella di guidare l’Università di Padova”.

    Ed ha poi aggiunto, che “Dal prossimo ottobre finalmente potremo dire ‘uomini e donne che hanno guidato l’Università di Padova'”.

    L’ateneo che pare abbia circa 799 anni di storia, ed è dunque il secondo più antico d’Europa, dopo Bologna è ricordato da personaggi del calibro di Galileo Galilei e Elena Lucrezia Corner Piscopia, nel 1678, prima Laureata donna.

Va tuttavia sottolineato, che seppur importante, questo non è il primo caso, infatti vi sono già molte Facoltà con a capo delle donne, come ad esempio la Prof.sa Mary Melone, Rettrice della Pontificia Facoltà Antonianum e molte altre. A tal proposito è interessante notare, come “pionieri” di tale apertura, sono state proprio le facoltà Cattoliche a cui solo oggi stanno seguendo quelle statali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto