L’inverno dei leoni di Stefania Auci

A differenza de "I leoni di Sicilia", che ho letto ad un anno dalla pubblicazione, questa volta mi sono letteralmente buttata nella lettura de "L'inverno dei leoni" il giorno stesso della sua uscita. E ho fatto bene.

Questa volta Stefania Auci ci permette di conoscere l’intimo di questa famiglia, cogliendone i tratti più fragili e dolorosi.

Il declino dei Florio è come un inverno lungo che sembra non finire mai, dal freddo pungente, che penetra nelle ossa e uccide lentamente ogni giorno.

La loro progressiva decadenza economica si intreccia con ferite dell’anima, insanabili, addirittura innaturali con cui i Florio devono imparare a convivere, nonostante tutto, cercando in qualche modo un nuovo equilibrio.

Perché la vita comunque va avanti e alla fine dell’inverno c’è sempre la primavera.

Una cosa sola contraddistingue sempre, nel bene e nel male, questa famiglia grandiosa e straordinaria, consacrandola alla storia: la dignità che non viene mai persa.

Consigliato a chi ha sofferto e che dal basso si è rialzato, trovando un binario da percorrere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto