Lettera aperta – Studio dei corpi galleggianti “principio di Archimede” – Ing. Santo Armenia

AL DOTT. PIERO ANGELA

AL DOTT. PACO LANCIANO

Lettera aperta 2°: studio dei corpi galleggianti “principio di Archimede”.

Trasmissione Superquark del 04 gennaio 2018.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Io sottoscritto ing. Santo Armenia, nato a Ispica il 20/04/1954 e residente a Pozzallo “città di Giorgio La Pira”, via G. Ungaretti n.25 (cell.: 3348933394; sito web: www.armeniasanto.it;  email: ing.santoarmenia@tiscali.it) “libero ricercatore scientifico – osservatore naturale”:

– considerato che la precedente del  25/08/2020 ancora non ha avuto nessun riscontro;

– essendo venuto a conoscenza dello studio di alcuni ricercatori francesi, riportato dalla rivista scientifica Nature, visibile a questo link

https://www.wired.it/scienza/lab/2020/09/03/oggetti-galleggiano-vertical-shaking/  ;

per Amore della Ricerca della Verità per la Conoscenza, ancora una volta, intervengo sull’argomento in oggetto.

Intanto, ringrazio l’amico ing. Maurizio Recca che mi ha fatto conoscere quella ricerca francese, affinché verificassi se i risultati di quegli esperimenti che trattano l’equilibrio del peso dei corpi con la spinta di Archimede fossero legati ai miei studi; tutto questo anche per difendere eventuali miei diritti di primogenitura.

Mauro, plauso a te per l’Amore per la Conoscenza che testimoni in merito ai miei studi e alla mia persona.

Questo nuovo studio francese con i relativi esperimenti (liquido sospeso a mezz’aria; merito a questi ricercatori che sono riusciti a realizzare queste condizioni particolari), costituisce una ricerca autonoma ed originale.

Come il video di Superquark, anche questi esperimenti relativi alla ricerca francese, sono la prova della correttezza dei miei studi che prevedono ed evidenziano, appunto, l’equilibrio stabile e non l’equilibrio indifferente; questo perchè le condizioni che si realizzano con l’esperimento possono avvenire solo ad una certa altezza e non a qualsiasi altezza.

Questo nuovo studio francese con i relativi esperimenti, unitamente alle realizzazioni già eseguite (sommergibili, sottomarini, mongolfiere, dirigibili), ma cosa essenziale, assieme ai miei studi con gli esperimenti reali, nel caso di corpo immerso in un liquido (o in aria), quando il peso del corpo uguaglia la spinta di Archimede, impongono alla Comunità Scientifica di prendere atto e superare l’errore plurisecolare di sostenere che in questo caso l’equilibrio possa essere indifferente, facendo progredire la Conoscenza recependo le mie conclusioni, per cui l’equilibrio è stabile.

Anche da un punto di vista filosofico:

IN NATURA NON PUO’ ESISTERE EQUILIBRIO INDIFFERENTE.

Anche se non ce ne è bisogno, o forse si, riporto nuovamente il pensiero di Richard  Feynman:

Non importa quanto è bella la tua teoria, non importa quanto sei intelligente. Se non è in accordo con l’esperimento, è sbagliata.

Grazie per il vostro contributo.

Con cordialità                         Pozzallo, lì 07/09/2020

Clicca sull'immagine e scopri la rubrica di Santo Armenia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto