La nascita della Dea Atena

All’inizio dei tempi Zeus, il Dio supremo dell’Olimpo, si consolidò come Signore supremo dell’Universo. Prima che la Dea Era diventasse la sua regina, Zeus aveva avuto un’altra moglie di nome Meti, figlia del Titano oceano. Zeus era affascinato dalla graziosa divinità e voleva prenderla in moglie ma la Dea, resistette agli approcci del Dio attraverso il potere della metamorfosi; tuttavia, un giorno Zeus, preparò un’imboscata balzando su di lei e prendendola in moglie in moglie.

Così con l’astuta Dea al suo fianco, il regno prosperò. Durante una visita della Dea Gaia (Dea primordiale della Terra), ella gli rivelò una terribile profezia: Sua moglie avrebbe partorito due figli, il primo sarebbe stata una ragazza che avrebbe eguagliato la forza e la saggezza di suo padre, ma il secondo sarebbe stato un maschio che sarebbe diventato più forte di suo padre e gli avrebbe sottratto il potere. Zeus, temeva così di fare la stessa fine di suo Padre Crono o di suo nonno, Urano.

Clicca e scopri come Zeus prese il potere al Padre Crono

Per quanto sopra, Zeus chiese a Meti di trasformarsi in una goccia d’acqua, dopo la trasformazione, il Dio inghiotti sua moglie in modo che non potesse partorire. Tuttavia, non sapeva che lei era già incinta.

Il tempo passò e il potente Dio cominciò ad avere mal di testa, Zeus chiese ad Efesto (il Dio della forgia) di aprirgli la testa  e di rimuovere la fonte del dolore. Dopo un colpo ben assestato, una forte luce, cominciò ad uscire dalla testa di Zeus. Una figura femminile apparve da quella frattura, era la Dea Atena, con la sua armatura, le sue armi, e completamente cresciuta. Ella aveva l’intelligenza di sua madre, e divienne così la Dea della saggezza e della strategia.

Meti rimase nello stomaco di Zeus e la profezia del secondo figlio della coppia non si realizzò mai. Atena di dimostrò una Dea coraggiosa, pura, giusta e saggia. Era considerata la figlia preferita Zeus e molti la ritenevano dunque la sua legittima erede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto