La luce giusta di Antonio Foti – Recensione a cura di Lella Dellea

11 / 100 SEO Score

Leggendo questa raccolta mi sono immersa in un mondo antico e attuale al tempo stesso. Le vicende narrate sono molte, le tematiche trattate semplici e varie nel contempo.Lo stile è raffinato, curato, con una particolare attenzione al lessico e alle forme sintattiche. Trovo che il titolo sia particolarmente adatto perché per apprezzare le vicende è indispensabile vedere personaggi, ambientazioni e vicende sotto “la luce giusta”. Una lettura originale, che costringe a rallentare, a fermarsi, ad assaporare ogni parola e ogni frase.CONSIGLIATO: A chi è disposto ad uscire dalla zona di confort, a chi crede che certi valori siano intramontabili, a chi cerca calma e spunti di riflessione, a chi ama i testi ben scritti.SCONSIGLIATO: A chi ha fretta, a chi vuole narrazioni semplici e leggere.  Per quanto riguarda l’estratto ho avuto delle difficoltà nella scelta, ogni racconto ha una sua unicità e prediligerne uno solo sarebbe stato riduttivo, ho preferito quindi riportare un piccolo estratto della parte finale in cui l’autore esprime in modo inequivocabile, a mio avviso, il vero cuore di quest’opera.Il focus narrativo più
importante di questa antologia di racconti è infatti l’unicità, il

valore e l’esclusività di ogni persona e la necessità di dare spazio, dignità e adeguata considerazione all’agire umano in tutte

le sue espressioni.
Nel corso dell’iter narrativo vi è indubbiamente la ricerca di

un valore aggiunto nelle relazioni familiari, sociali ed interpersonali,nel tentativo di valorizzare ogni singola possibilità di interscambio e condivisione, in antitesi ad ogni aspetto puramente

conflittuale.

Già pubblica in: http://www.ourfreetime.it/recensione-la-luce-giusta-di-antonio-foti/

bussolaculturale@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto