L’ Indice della pauradi Robert Harris&nbsp

Ginevra.Il Dr. Hoffmann, in piena notte, viene aggredito da un apparente sconosciuto nella sua abitazione.Perché qualcuno vuole minacciarlo e soprattutto, chi e’ Hoffmann?

42 anni, ha un passato come fisico di fama mondiale al Cern di Ginevra.Oltre che famoso, adesso è anche ricchissimo. Ha da poco deciso di entrare nel mondo dell’ alta finanza, creando un software segretissimo che può sconvolgere la finanza dell’intero globo.”

L’ Indice della volatilità o della paura” così viene definito dagli esperti di settore. È in pratica un analizzatore di dati molto sofisticato, in grado di generare per i suoi clienti una rendita economica impressionante anche in caso di mercati finanziari negativi. A qualcuno però questo software non piace, anzi.. lo vuole distruggere. Hoffmann è sconvolto, sa di essere braccato e si da alla fuga.

Purtroppo per lui non ha scelta : o scova chi sta dietro a questa aggressione misteriosa o per lui sarà la fine.

A me è piaciuto molto. ( anche se non lo ritengo un capolavoro) È un thriller ad alta tensione dai continui capovolgimenti di fronte.Io che sono piuttosto a digiuno di economia e finanza a volte ho faticato un po’ nel leggere termini tecnici.

L’ eclettico Harris però è fatto così, vista la maniacalita’ con cui prepara le sue opere e per i scenari che cambiano di continuo  : l’antica Roma, il 1800, la seconda guerra mondiale, i giorni nostri e.. chissà cosa altro si inventera’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto