Il volo della libellula di Maria Lidia Petrulli -Recensione di Emma Fenu

11 / 100 SEO Score

volo libellula

Il volo della libellula è un giallo psicologico di Maria Lidia Petrulli edito da Ensemble nel 2019.

I protagonisti de Il volo della libellula hanno perso la libertà di vivere, sognare e lavorare e non sono consapevoli che esiste sempre un  punto di vista alternativo, quello altrui, e che la verità è la fusione di tanti occhi in uno, nel passaggio dal contingente all’assoluto.

Due donne, Amelie e Giulia, e un uomo, Andrea, sono in una fase della vita in cui è richiesta forza, equilibrio, passione e capacità di conseguire obiettivi.

Tuttavia, nonostante l’avvicinarsi dei 40 anni, non possono dirsi felici, realizzati e sicuri di sé.

Amelie è ansiosa, bulimica e non riesce più a ritrovare il suo talento.

Giulia è vittima di uno stalker e lascia che gli anni le sfuggano di mano.

Andrea è ossessivo, compulsivo, narcisista patologico e violento.

Le loro storie si intrecceranno. intorno agli enigmi lasciati da un grande maestro di arte e di vita (chi è? Lo scoprirete nella lettura), percorrendo la strada che da Firenze porta a Parigi, in una fuga inizialmente strisciante e affannosa che, solo con l’accettazione del mistero meraviglioso della vita, diventa un volo.

Il volo di una libellula. Perfetto e meraviglioso istante nel tempo infinito.

Link d’acquisto

Sinossi

Amélie, restauratrice dal singolare talento, inizia a soffrire di ipocondria e attacchi di panico dopo aver affrontato il primo momento difficile della sua carriera.

Vive da due anni a Firenze, dove ha il coraggio di percorrere un solo tratto di strada, quello fra casa sua e il luogo di lavoro.

Alberto è un avvocato, tanto altezzoso quanto insoddisfatto, che lavora malvolentieri in una biblioteca per avere un po’ di indipendenza economica.

Giulia, la sua fidanzata, insicura e timorosa, è un ingegnere alle prese con importanti scelte professionali, che potrebbero finalmente dare uno scossone alla sua carriera e alla sua vita.

Vittima della frustrazione e della gelosia del suo compagno, riesce a malapena a prendere una decisione.

Quando Alberto trova in biblioteca un libriccino estremamente datato, legato alla figura di Leonardo da Vinci e al suo ultimo capolavoro, il San Giovanni Battista, le tre storie convergono, sviluppandosi all’interno di un giallo psicologico che non si svelerà fino alle ultime, imprevedibili, battute finali, e rivelando ai protagonisti importanti verità sulla vita e sul suo naturale percorso.

Pubblicato in: https://www.culturalfemminile.com/2020/01/26/il-volo-della-libellula-di-maria-lidia-petrulli/ – 26/01/2020

bussolaculturale@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto