“Il cesto delle mele” di Paul Cèzanne – Articolo a cura di Roberto Muliere – Bussola Artistica

In questa opera di Cèzanne sembra che tutto ciò che vi è stato raffigurato stia in piedi quasi per miracolo, in una strana e quantomai malferma condizione di equilibrio e nella ormai tipica condizione di “assenza” prospettica a cui proprio Cèzanne ci ha abituati.

Tuttavia, queste le due caratteristiche sopracitate dello stile del pittore francese aprono la strada ad un superamento dell’impressionismo e una tendenza ai primordi del cubismo. Inoltre, il disequilibrio se visto nel suo complesso dà vita proprio ad una forma di condizione equilibrata e coerente: ad esempio, guardando la bottiglia inclinata al centro del dipinto, la sua “inclinazione” si contrappone all’inclinazione (dal lato opposto) del cestello.

E così l’intera opera vista da sinistra a destra e viceversa tutte le cose rappresentate sembrano non combaciare ma fanno da contrappeso alle loro ipotetiche immagini speculari.

Clicca sull'immagine a destra e scopri tutti i nostri artisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto