Genesi – La Creazione

Come più volte sottolineato,per quanto la Bibbia ci parli di creazione, essa non vuole assolutamente dare delle nozioni di scienza, infatti come sempre detto: la scienza e in particolare le scienze evolutive dicono il come procede una data cosa (Per approfondirehttps://www.astronomia.com/2018/10/29/origini-universo-1/), la Bibbia ci dice il chi ha permesso che una data cosa avvenga. 

Dunque in estrema sintesi non sono in conflitto, ma tranquillo/a pian piano sarà sempre tutto più chiaro. Procediamo con ordine.

Genesi

Ecco di cosa stiamo parlando

Alcune osservazioni...

La prima Parola (vedi figura sotto) dice:  IN PRINCIPIO, dunque attenzione, non sta parlando di inizio. La differenza, non è poca! In Principio, significa ciò da cui tutto proviene (Dio). Dunque, ciò che voglio farti capire è che: La scienza parla di Inizio (Es. il Big Bang), mentre la Bibbia parla di PRINCIPIO; cioè il suo intento è dire che tutto proviene da Dio e che dunque non vi è alcuno scontro tra scienza e fede, in quanto rispondono a due domande diverse.

A conferma di quanto detto, poi abbiamo la seconda parola Creò (vedi figura sotto), in quanto in ebraico ciò che noi possiamo solo tradurre solo con: “creò”, in realtà indica la: creazione da una materia pre-esistente. Dunque la Bibbia in qualche modo, ci sta dicendo: C’era qualcosa, quel qualcosa era ed è ancora Dio, e da li è partito tutto!

Un piccolo chiarimento

Molto spesso mi fate notare, che avete appreso da qualche “minus abens” che si spaccia per esperto che il termine elohiym è un plurale e che dunque la Bibbia parla di Dei e non di Dio.

Quello è un PLURALE ASSOLUTO! Ciò significa che sta dicendo non solo che Dio è uno, la il plurale è per così dire temporale, cioè significa che era, che è e che sarà. Purtroppo in italiano è impossibile tradurre una cosa del genere. 

ESEMPIO: Mia nonna era Siciliana e quando non era d’accordo con me, mi diceva: CHE NIKKE E NAKKE. Ora questa parola è tipica del dialetto siciliano ed è intraducibile in italiano. 

RICORDA SEMPRE: Una lingua nasce simbolica e solo dopo si declina in lettere e successivamente in parole che compongono poi una frase (Vedi seconda lezione: https://bussolaculturale.it/introduzione-alla-bibbia/)!  

Ecco il film che vi propongo:

Voto 1 H – Intro Genesi

2 pensieri su “Genesi – La Creazione

  1. Molto buona la pagina e le spiegazioni. Certamente per la scuola elementare vanno molto bene. Ma, per una precisazione, il nome “Elohim”, in ebraico che in realtà significa “Dio nostro”, e cioè, il plurale che viene indicato fa riferimento è la prima persona del pronome (noi); morfologicamente semplicemente si tratta dell’aggiunta della desinenza che indica questo pronome plurale, al maschile (-im)

    1. Cara Virginia, sono conscio che quella tipologia grammaticale indica in ebraico un plurale assoluto. Ovviamente non posso spingermi troppo oltre per facilitare a tutti la comprensione di un argomentazione già così tanto maltrattata. Ad ogni modo fatta eccezione per le traduzioni più fantasiose, ritengo che la più prossima delle traduzioni per gli addetti ai lavori (dunque non per tutti) sarebbe: IL DIO CHE ERA è E SARA’ CREO’ e la ragione e questa: Anche se non vi è esplicitato il Verbo essere in alcun codice, qui esso appare sottointeso. Cordialmente tuo Prof. E. Merrino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto