Donne mutilate e bambine gravide per legge? Finalmente cambia qualcosa…

Legge sharia - La legge che permette la mutilazione femminile è finalmente cancellata

Legge Sharia, la cui ultima modifica risale al 1983, riguarda tutte quell’insieme di norme che riguardano i diritti umani e che in particolare, rende lecita la mutilazione genitale delle donne. 

La riforma decisa dal governo di Abdalla Hamdok dovrebbe mettere fine alla persecuzione dei cristiani ed evitare violenze contro donne e omosessuali.

Una svolta storica resa possibile da un processo di cambiamento avviato dopo la caduta del presidente dittatore, salito al potere con un colpo di Stato nel 1989 e deposto egli stesso da un golpe l’11 aprile del 2019. 

Un percorso che procede nonostante i tentativi di farlo deragliare, come ha dimostrato l’attentato al premier sventato lo scorso marzo, e le tensioni tra i fronti contrapposti.

 Da un lato i leader delle rivolte che avevano portato alle dimissioni forzate di Bashir, scesi in piazza a fine giugno per chiedere tempi più rapidi per le riforme e maggiore presenza dei civili nell’esecutivo di transizione, e dall’altro gli islamisti che si contrappongono alla decisione di abbandonare la sharia, promuovendo proteste per chiedere un ritorno alla ‘Repubblica islamica’. Fonte: https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/il-sudan-che-riforma-la-sharia-apre-le-porte-al-rispetto-umano

La più importante riforma, riguarda tuttavia il divieto di praticare le mutilazioni genitali femminili con l’introduzione di pene fino a tre anni di reclusione per chi continuasse a perpetuare la tribale usanza e l’abolizione della legge che imponeva alle donne di coprirsi in pubblico e impediva loro di viaggiare con i propri figli in assenza del marito.

Clicca sull'immagiwne a destra e scopri tutte le nostre buone notizia

Clicca sui cuori e scopri Outsider

Un pensiero su “Donne mutilate e bambine gravide per legge? Finalmente cambia qualcosa…

  1. Non si può che esultare dinanzi alla notizia della caduta della Repubblica islamica e del suo presidente dittatore !
    E noi diciamo grazie ai leader delle rivolte che, grazie alla loro tenacia, hanno portato a questi grandiosi risultati e alle conseguenti Riforme !
    Adesso ci resta la speranza che la Legge Sharia, sia eliminata per sempre.
    Sì, che sia eliminata, per sempre, una legge lesiva dei diritti umani, che, in particolare, ammetteva quella vergognosa e raccapricciante usanza della mutilazione genitale delle donne .
    Una legge che rendeva, anche, lecito, il gravissimo e vastissimo fenomeno delle”spose bambine”.
    Bambine, appunto, che andavano, spesso, incontro alla morte per parto, in quanto troppo piccole per sopportare la gravidanza.
    Sono, le Riforme ottenute, tutte importanti : quella che prevede l’abolizione della legge che imponeva alle donne di coprirsi in pubblico; quella che impediva loro di viaggiare se non accompagnate dal marito…
    Ma, la Riforma più importante, è senz’altro da ritenere, quella che prevede il divieto di praticare le mutilazioni genitali femminili.
    E se è prevista la pena fino a tre anni di reclusione, per chi dovesse continuare questa tribale usanza, c’è da chiedersi se, per caso, non si tratti di una pena assai lieve !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto